Aereo non identificato  presso Conegliano Veneto

3 ottobre 2009

 

La ricerca è nata dalla segnalazione di un cittadino del luogo che all’epoca dei fatti (1943?),  aveva poco meno di dieci anni. L’indicazione della zona di impatto è stata precisa da parte dell’ormai ottuagenario testimone. Dopo l’ormai rituale verifica in superficie tramite metal detector, si è passati alla ricerca piu’ precisa dell’ipotetico punto di impatto. La ricerca iniziale infatti ha confermato la possibilità della presenza di un velivolo sottostante al terreno:  numerosi sono stati infatti i frammenti recuperati in superficie nell’area oggetto di ricerca. Il brandone ha segnalato l’esistenza di una massa ferrosa, purtroppo in posizione difficoltosa. Il punto indicato infatti si trovava alla convergenza tra terrapieno stradale, canale e relativi manufatti (argini, piattaforme di cemento).

Lo scavatore ha quindi iniziato ad operare alla ricerca di qualche tangibile segno del mezzo, ma nulla è emerso dopo una buona mezz’ora di lavoro. Nessun frammento metallico, nessuna traccia di olio o carburante.

Con una certa dose di rammarico è stato richiuso lo scavo. E’ infatti probabile la presenza del velivolo non lontano dalla zona della ricerca, ma l’ipotesi piu’ probabile è quella di una costruzione  del terrapieno e della strada soprastante, successivamente all’impatto. E quindi di impossibile recupero.