Aereo presso Sant’Egidio di Cesena ( FC )
Pilota sergente T. W. Greene
Caduto il 14 ottobre 1944
Recupero il 5 agosto 2006
Velivolo P40 D del 250° Squadron RAF


IL RECUPERO DEI RESTI DEL P40 INGLESE ABBATTUTO NEL 1944 A CESENA


Alle ore 8 circa del 5 agosto si sono iniziati gli scavi per il recupero del relitto dell’aereo inglese P40 D, abbattuto dalla contraerea tedesca a Sant’Egidio di Cesena il 14 ottobre 1944.
Il punto di caduta si trova nel fondo di proprietà del ROIR di Cesena (Roverella Orfanotrofi Istituti Riuniti), che gentilmente ha permesso lo scavo. L’'intervento è stato reso possibile per l’interessamento storico-tecnico del Comitato “Agmen Quadratum” di Fusignano, e delle Associazioni “Linea Corista” e “Nazionale Alpini” di Sogliano sul Rubicone che lo hanno voluto. 

Nelle due ore di lavoro si sono recuperati, olte il motore, materiali vari dell’aereo, che saranno esposti presso la sede del Museo “Linea Corista”, recentemente inaugurato. La cornice storica. Nelle operazioni militari britanniche atte alla liberazione di Cesena, la RAF aveva predisposto da tempo una serie di bombardamenti tattici al suolo per demolire o fiaccare la resistenza tedesca appostata a difesa della città. Alle ore 10,10 del 14 ottobre del 1944, una formazione di 6 velivoli cacciabombardieri P40 del 250° Squadrone partì dalla base di Iesi (Ancona) diretta a Cesena. La missione era un attacco ad una batteria tedesca posizionata ad Ovest del fiume Savio all'altezza delle “Case Gentili”. Giunti sul posto, sorvolarono l’obiettivo che, individuato, venne attaccato nel successivo passaggio.

Due di questi velivoli vennero però colpiti dal tiro di difesa della contraerea tedesca. L’aereo guidato dal sergente T. W. Greene precipitò presso Sant’Egidio di Cesena. Ebbe però il tempo di lanciarsi col paracadute dopo aver segnalato per radio ai compagni di essere stato colpito.

Catturato dai tedeschi, Greene riuscì la notte stessa a fuggire e a raggiungere le sue linee da dove, poco tempo dopo, lo troviamo alla guida di un altro aereo. Questa la storia ricostruita attraverso i documenti ufficiali inglesi della RAF esaminati a Londra dal ricercatore Enzo Lanconelli, che ha in preparazione un volume su tutti gli abbattimenti aerei della Romagna nel corso della seconda guerra mondiale.

Per “Agmen Quadratum” sono intervenuti al recupero:

Andrea Guardagli

Andrea Raccagni

Antonio Vandelli

Bruno Stella

Enrico Paolini

Enzo Lanconelli

Fabrizio Raccagni

Gian Carlo Stella

Ivano Meandri

Matteo Vandelli

Mauro Diversi

Michele Terragnoli

Mirko Caporali

Paolo Cani

Vincenzo De Gaetano

Walter Selmi


Per l'Associazione “Linea Christa”:

Benvenuti Michele

Bartolini Gilberto

Broccoli Samuele

Magnani Stefano

Sartini Angelo


Membri del “Gruppo Alpini” sezione del Rubicone:

Pandolfini Giandomenico

Broccoli Bruno

Zanfanti Flaviano

Zani Franco

Brandinelli Giuseppe

Ceccaroli Flavio

Lazzarini Alfiero

Toni Roberto