Diario 2003 del Comitato Agmen Quadratum

Il presente “Diario operativo”, non è che un estratto assai succinto di quello tenuto giornalmente dal coordinatore-responsabile di “Agmen Quadratum”. Non contiene, per le operazioni in sede di indagini, riferimenti a località ed a persone per ovvî motivi di riservatezza. Le ricerche, una volta concluse, verranno segnalate con tutti gli elementi qui censurati.

 

Giovedì 25 dicembre

Il Comitato Storico "Agmen Quadratum" al completo vi augura Buon Natale.

Mercoledì 24 dicembre

Aggiornamento del sito internet.

Giovedì 31 Luglio

Aggiornamento del sito internet.

Sabato 26 Luglio

Aggiornamento del sito internet.

Sabato 19 Luglio

Saggio. Nella mattina si sono svolte le operazioni di saggio del terreno sul punto di impatto del velivolo americano P47 abbattuto dalla contraerea tedesca nell'inverno del 1944-45 sulle colline di Castel San Pietro (Bologna). Presente l'Agmen quasi al completo (Lanconelli, Giorgio Sambo, Vincenzo De Gaetano, Paolo Bertoli, Alessandro Testoni i fratelli Mirco e Paolo Caporali, i fratelli Raccagni, Norino Cani, Pietro Compagni, Paolo Cani, Ivano Melandri, Gian Carlo Stella, ecc.), Intervenne anche Piero Faggioli, Achille Vigna, William Tugnoli, la fidanzata di Paolo Cani, Nadia ecc. Su questa giornata e ne renderà conto nella pagina interna. Benché voci insistenti avessero da sempre sostenuto che il motore del velivolo non fosse mai stato estratto, a differenza del resto del velivolo, si è accertato invece che il terreno non presentava quasi più alcuna traccia del punto di
impatto.

In Giugno 

Rilevamento. Enzo Lanconelli ha provveduto a riconoscere il punto di impatto di un P47 sulle colline di Castel San Pietro (Bologna). Coadiuvato poi da Paolo Cani, i rilevamenti hanno portato al ritrovamento di frammenti aeronautici. Si procederà quanto prima ad un saggio del terreno.

Sabato 8 Marzo

Saggio. Nella mattina si sono svolte presso Padova le operazioni di saggio del terreno sul punto di impatto del velivolo guidato dal tenente Filippi, abbattuto nel gennaio 1945. Presenti Lanconelli, Bertoli, i fratelli Caporali, i fratelli Raccagni (Agmen); Zimerle e Morsoletto (Frecce Tricolori). Pochissimi i pezzi ricuperati, come già si sapeva anche a detta dei testimoni.

Sabato 1 Marzo

Rilievo Treviso. In occasione di un rilievo nel padovano, si è provveduto nella mattinata ad esaminare il punto di giacenza di un G50, guidati nell’escursione dal noto Giovanni Alban, attivato dall’amico ravennate, altrettanto noto, Piero Faggioli pure lui presente. All’appuntamento si trovarono: Lanconelli, Caporali, Terragnoli, Vandelli e Stella.

Rilievo Padova. Nel pomeriggio lo stesso gruppo Agmen, assieme all’amico Piero Faggioli, si è portato presso Padova per rilevare il punto di impatto di un aereo RSI, pilotato da un ufficiale italiano abbattuto nel gennaio 1945. Presenti gli amici del Club Frecce Tricolori di Vicenza nelle persone di Mauro Morsoletto e Paolo Zimerle, che da tempo avevano individuato il punto di impatto ed eseguito ricerche storiche. La zona risulta bonificata da tempo, ma qualcosa è rimasto sul terreno,come ha rilevato l’apparecchiatura scientifica. Per questo si procederà ad un saggio del suolo sabato prossimo 8 marzo, se il tempo non metterà a pioggia. [Vedi immagini]

Lunedì 24 Febbraio

Aggiornamento del sito internet.

Sabato 22 Febbraio

Rilievo e recupero del G55 in Piemonte. Nella mattina si sono svolti presso Villanova d’Asti (Torino) i lavori di recupero del G55 del maresciallo Tarantola “Banana”, voluto e finanziato dal gruppo guidato da Piergiorgio Sola. I rilievi erano stati eseguiti tempo prima - su richiesta del Sola -, dall’Agmen nella persona di Enzo Lanconelli. Allo scavo, che ha fruttato il ricupero di quasi tutto l’aeroplano, comprese due pale delle eliche, hanno partecipato - su invito del Sola - , del nostro Comitato: Enzo Lanconelli, Andrea Guardagli, Fabrizio e Paolo Raccagni, Mirco e Paolo Caporali e Michele Terragnoli.

Mercoledì 22 Gennaio

Il Comitato Storico "Agmen Quadratum" al completo festeggia il secondo anno di vita del sito. Vi ringraziamo è soprattutto grazie a voi che siamo cresciuti.

Mercoledì 1 Gennaio

Il Comitato Storico "Agmen Quadratum" al completo vi augura un Felice Anno Nuovo insieme a noi.